Casa Comune a Napoli: si parte!

La via della Casa Comune

Vi avevamo già parlato del nuovo progetto a impatto sociale, promosso da Fondazione Etica sulla scorta dell’esperienza di Luci nel Parco.

Ora, dopo i mesi necessari all’avvio del conto, alla prima fase di raccolta e alla partecipazione da parte di FOQUS a un bando del Comune di Napoli per l’assegnazione di un immobile, tutto è pronto per l’avvio dei lavori della Casa Comune.

L’appartamento sarà oggetto di significativa ristrutturazione, necessaria da un lato a porre rimedio a una situazione alquanto disastrata e, dall’altro, a dare forma a una struttura adatta a ospitare i ragazzi che qui non solo vivranno, ma si dedicheranno anche al confezionamento di tavolette di cioccolata artigianale. In questo modo il loro percorso verso l’autonomia avrà anche una connotazione professionalizzante.

Peraltro, durante questi mesi, l’avvicinamento dei ragazzi al mondo del lavoro si è arricchito di un’ulteriore opportunità. Infatti, FOQUS e le altre due associazioni che avevano manifestato il loro interesse per l’appartamento, Associazione Quartieri Spagnoli e CORE, hanno deciso di unire le forze e dare vita anche a progetto di accoglienza. Nei fine settimana, quindi, alcune stanze della Casa Comune saranno destinate a operatori sociali di altre città che potranno fare visite guidate alla Napoli Solidale e alle più significative realtà del Terzo Settore.

Questo a dimostrazione che le iniziative corali arricchiscono idee già innovative con rinnovata forza: spirito alla base della progettualità multistakeholder promossa dagli investimenti a impatto sociale che, pur lavorando anche su progetti singoli, diffonde l’importanza del fare sistema (tra enti promotori, attuatori, partner finanziari, mondo pubblico e privato…) per raggiungere risultati più grandi e con un impatto misurabile sul territorio.

Ne abbiamo parlato nella conferenza stampa tenutasi martedì 31 gennaio 2023 presso la Sala Giunta del Comune di Napoli.

Link alla pagina dedicata dal Comune di Napoli all’evento: https://www.comune.napoli.it/flex/cm/pages/ServeBLOB.php/L/IT/IDPagina/47235

Pronte le altre attività di LUCI

Terminata la ristrutturazione e l’arredo della seconda ala del fabbricato regionale Ex-Enaoli, in concessione a LUCI.
Si accede dal retro dell’immobile e ospita una sala prove musicali per giovani (e non) e una scuola di innovazione ESG per amministratori pubblici e operatori sociali.

Read more

Barca a Luci sulle disuguaglianze

Disuguaglianze: le cause di possono rimuovere

L’acceso confronto dell’ex-ministro Fabrizio Barca con la comunità locale

Non usa mezzi termini Fabrizio Barca: le disuguaglianze non sono un destino inevitabile: sono, piuttosto, la conseguenza di scelte sbagliate, spesso intenzionali. Capire questo vuol dire avere, poi, gli strumenti per agire monte, sulle cause, e ridurre, se non eliminare, le disuguaglianze.

Read more
“Luci-progettazione” arriva a Napoli

“Luci-progettazione” arriva a Napoli

Nuovo progetto di investimento a impatto sociale: dopo la Toscana, “Luci-progettazione a impatto sociale” di Fondazione Etica arriva in Campania.

“Il risparmio privato viene remunerato e potenziato attraverso la creazione di valore pubblico per l’intera comunità, all’insegna della sostenibilità”

L’idea nasce dal rapporto con Fondazione FoQus, con il suo Direttore Renato Quaglia e la sua Presidente Rachele Furfaro.

Read more

Grazie, Dott. Bartolozzi!

Vogliamo condividere pubblicamente la generosa donazione che il titolare della Farmacia Bartolozzi – il Dott. Andrea Bartolozzi Bernardini – ha riservato a LUCI Aps.
Un gesto gratuito che investiremo nella seconda attività del progetto di investimento a impatto sociale realizzato all’ex Enaoli: la MUSICA.

La musica come creatività, come momento di aggregazione, come terapia.
Innanzitutto per i giovani. Ma non solo.
Nei prossimi giorni pubblicheremo gli appuntamenti della stagione invernale di LUCI MusicaPiù, grazie alla direzione appassionata e competente di Paolo Mari e Davide Braglia di RockLand.

Detrazioni fiscali

In vista delle prossime scadenze fiscali, comunichiamo agli oltre seicento sottoscrittori del Cid Sociale le seguenti precisazioni.
1. Innanzitutto, il beneficio fiscale di cui può usufruire il sottoscrittore del Cid Sociale riguarda le due cedole semestrali ricevute l’anno precedente quello della dichiarazione dei redditi.
2. Per quest’anno, l’Agenzia delle Entrate conferma la detrazione d’imposta nella percentuale del 30% per le erogazioni liberali alle Associazioni di Promozione Sociale riconosciute, quale è LU.C.I. Aps.

Read more