Attività

I promotori del progetto pilota a impatto sociale LUCI nel Parco supporteranno il progetto, grazie al finanziamento a impatto sociale, sino alla conclusione dei lavori di ristrutturazione e arredo dell’immobile e all’avvio delle tre principali attività che vi saranno ospitate.

Sarà gestito da una cooperativa sociale già avviata, coinvolgendo disoccupati, immigrati, disabili e/o altri soggetti cosiddetti «svantaggiati». Verrà coinvolta la scuola alberghiera della città.
I prodotti utilizzati saranno a km zero, provenienti da aziende agro-alimentari del Parco e dei dintorni, a prezzi sostenibili, oltre che, ad esempio, del pastificio della Fondazione Il Sole, gestito da disabili.
Le cene saranno abbinate a eventi e culturali.

Musica come:
– integrazione tra soggetti svantaggiati e non;
– condivisione di competenze prevenzione di dipendenze e devianze giovanili. L’attività è complementare a quella del Bio-local e si svolge in un’area interna dell’immobile e in una esterna del giardino.
Prevede: – utilizzo sia gratuito sia a pagamento di spazi musicali dedicati, con affitto su base oraria, concerti, anche in abbinamento con il Bio-local, – scambi interculturali sul modello Playing for Change, – corsi: musicisti insegnano a suonare uno strumento a ragazzi che non possono permettersi lezioni private a pagamento.

– Diffonde la cultura dell’innovazione a impatto sociale e degli investimenti sociali. – Promuove e supporta nuovi progetti a impatto sociale. – Forma amministratori, volontari e associazioni, per scrivere e realizzare progetti di innovazione a impatto sociale. – Valuta l’impatto sociale prodotto dai singoli progetti. – Raccoglie le principali esperienze di impatto sociale in Italia e nel mondo. Sarà attivata la collaborazione con le associazioni di categoria promotrici del progetto.